Acquistare casa per la stagione invernale

La crisi epidemiologica divampata negli ultimi anni ha portato conseguenze sulla nostra vita e su ogni settore. L’immobiliare non è stato risparmiato ma contro ogni aspettativa ha reagito molto bene.

Il mercato degli chalet in montagna nella prima parte del 2021 ha messo a segno un aumento delle compravendite importante: dal 5,6% al 6,4 %. Come si può spiegare questo fenomeno?

Le nostre abitudini sono cambiate. La formula del remote working, percepita inizialmente come ostica, è ormai la normalità. E secondo alcuni studi non sarà più possibile tornare indietro: il classico orario 9-17 da ufficio sembra essersi dissolto, aprendo ad un nuovo mondo digitalizzato.

Il primo vantaggio del remote working è la flessibilità. Non solo oraria ma anche locale. Si parla, infatti, di lavoro dislocato, modalità che permette alle persone di operare da qualsiasi parte vogliano. E se ci soffermiamo ad analizzare le località di montagna notiamo un notevole aumento delle domande di compravendita nell’ultimo periodo sia per la casa vacanza ma anche per abitazioni principali.

Il remote working è sicuramente complice di questa tendenza. Chi può, infatti, fugge dai ritmi frenetici della città per vivere immerso nella natura. Tuttavia, comprare casa in montagna non vuole dire isolarsi dal mondo: molte località sono facilmente collegate alle metropoli e soprattutto offrono una qualità della vita di alto valore.

Le località più gettonate

Natura ma anche svago e cultura: tutto questo offre una località di montagna.

Tra le prime cinque località sciistiche europee più gettonate troviamo ben tre svizzere:

1. St. Moritz, esclusiva meta turistica che ospita numerose manifestazioni sportive internazionali e che si posiziona come stazione sciistica di eccellenza nel mondo

2. Gstaad, località scelta da molte famiglie multimilionarie italiane e straniere

3. Verbier, che ha recentemente investito molto in infrastrutture, come il nuovo Ski Lift che trasporta fino a 2.100 persone a ora.

Leggi quest’articolo sugli investimenti in Svizzera.

La stagione invernale a St. Moritz

Soffermiamoci sulla descrizione di St. Moritz, location dal fascino intramontabile e glamour. L’offerta turistica è davvero ampia per soddisfare svariate esigenze. Questa diversificazione si accompagna alla presenza di iniziative di alto intrattenimento, che si spalmano durante tutto l’anno. Amanti della vita mondana o persone in cerca di pace troveranno esperienze indimenticabili.

St. Moritz si distingue da sempre per una lunga tradizione di sport invernali. Gare sciistiche internazionali (ha ospitato i Giochi olimpici invernali ben due volte), ma anche sport esclusivi. Dal 1907 il lago ghiacciato ospita corse dei cavalli e dal 1985 ha preso il via la Coppa del mondo di Snow Polo, l’unico torneo high goal della disciplina.

L’evento di fama mondiale porta circa 10mila persone al giorno e rende la città ancora più frizzante tra iniziative, cene gourmet e feste in collaborazione con hotel, boutique e ristoranti locali. La specialità equestre è la perfetta combinazione tra l’eleganza di un animale regale e la bellezza dei paesaggi di montagna.

In concomitanza con il torneo di Snow Polo, si tiene il St. Moritz Gourmet Festival, dove gli chef stellati svizzeri accompagnano chef locali in un viaggio di sapori e nuovi gusti per un totale di 40 eventi aperti a tutti.

Se si è appassionati di arte, St. Moritz non delude affatto. La famosa St. Moritz Design Gallery organizza esposizioni e mostre con artisti provenienti da tutto il mondo. È stata inaugurata il 3 dicembre (e resterà fino a maggio 2022) la mostra “Ski Runs & Champagne Dreams”, una collaborazione tra Magnum Photos e St. Moritz. Si potranno ammirare 31 racconti visivi di Werner Bischof, Rene Burri, Burt Glinn, Thomas Hoepker, Martin Parr, Paolo Pellegrin e Alex Majoli, fotografi di fama internazionale.

Nel tempo libero il centro pedonale di St. Moritz sfavilla tra le luci delle boutique di alta moda, che si alternano ai negozi più tradizionali. Lo shopping di lusso rimane uno dei business più importanti: proprio a St. Moritz nasce nel 1969 Jet Set pionere dello sportswear di lusso. E ancora oggi le case di moda di tutto il mondo ambiscono all’apertura di uno store nella città simbolo dell’Engadina.

Insomma, comprare casa a St. Moritz è un investimento di valore. Meta preferita di tanti personaggi dello spettacolo, St. Moritz non annoia mai e può essere considerata una vera e propria pietra preziosa tra le Alpi, dove glamour e natura si incontrano dando vita a qualcosa di magico.

Ecco un interessante articolo su cosa fare per andare a vivere in Svizzera.

Per saperne di più sugli investimenti immobiliari in Svizzera contatta la property specialist!

Richiesta informazioni

Ask for information