Acquistare casa, quali ulteriori spese mettere in conto

La maggior parte di noi quando decide di acquistare un appartamento o casa, fa passare in secondo piano alcuni costi che si dovrebbero aggiungere al prezzo di acquisto, ritrovandosi alla fine con una sorpresa inaspettata.

I Costi una tantum per l’acquisto di una casa sono:

1. Spese banca

Quando si acquista l’oggetto, è importante ed indispensabile trovare una banca che eroga il mutuo ipotecario. La banca per l’allestimento della pratica preleva solitamente circa l’1%o dell’importo del mutuo ipotecario erogato.

2. Spese notarili

Quando si acquista l’oggetto, è necessario l’intervento di un notaio abilitato.

Infatti è necessario che il contratto di acquisto sia autenticato da un notaio per poter procedere con l’iscrizione nel registro fondiario. Naturalmente, il notaio ha un costo. L’importo delle spese notarili può variare notevolmente. In alcuni Cantoni hanno definito un onorario fisso, che viene calcolato in proporzione al prezzo d’acquisto. Altrove, i notai indipendenti si fanno carico di questo servizio, e a prezzi molto diversi. In questo caso, vale la pena richiedere un preventivo a vari notai.

In generale, i costi oscillano tra lo 0,1 e lo 0,5% del prezzo di acquisto e di solito sono suddivisi equamente tra acquirente e venditore, ma di consuetudine viene pagato dall’acquirente.

 3. Imposta sul trapasso di proprietà

Quando un bene immobile viene trasferito a un nuovo proprietario, in molti Cantoni deve essere pagata un’imposta sul trapasso di proprietà. Questa viene solitamente calcolata sulla base del prezzo d’acquisto. Quindi quando comprate l’oggetto bisogna informarsi se in quel Cantone viene trattenuta questa tassa. In Ticino, per esempio, non viene trattenuta.

 4. Tassa del registro fondiario

Affinché l’acquisto di una casa sia ufficiale, è necessaria l’iscrizione nel registro fondiario. E anche questa operazione ha un costo. I Comuni e i Cantoni determinano individualmente tali costi e quindi anche in questo caso vi sono grandi differenze. In alcuni Cantoni, l’importo di questa tassa viene calcolato in base al tempo impiegato. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, dipende dal prezzo di vendita. In Ticino si paga l’1,1% del prezzo d’acquisto. Questa tassa va pagata subito per far si che l’iscrizione della compravendita venga iscritta all’albo.

5. Tassa del bollo

Da aggiungere al prezzo di acquisto è il costo del bollo archivio notarile. In Ticino è il 3%o del prezzo di acquisto.

 6. Cartella ipotecaria

Se stipulate un’ipoteca per il vostro acquisto nel mercato immobiliare, dovrete fare i conti con le spese aggiuntive per la costituzione di una cartella ipotecaria, ovvero una garanzia per la banca. Se a un certo punto non siete più in grado di onorare il debito, la banca può costituire in pegno la vostra proprietà. Anche questa cartella ipotecaria deve essere iscritta nel registro fondiario – e naturalmente ciò comporta un costo. Di solito l’importo è compreso tra lo 0,1% e lo 0,3% del vostro debito ipotecario. Informazioni più dettagliate sono disponibili presso l’ufficio del registro fondiario competente. Tuttavia, tutte le spese per la costituzione di una cartella ipotecaria sono a carico dell’acquirente. Si dovrebbe dunque chiarire con il venditore se vi è la possibilità di rilevare un titolo di credito esistente.

7. Imposta sugli utili da sostanza immobiliare (TUI)

Abbiamo già visto che come acquirente di una casa bisogna affrontare molte spese aggiuntive. Rimane una piccola consolazione: non occorre pagare l’imposta sugli utili (TUI) da sostanza immobiliare! Questa tassa viene completamente addebitata al venditore al momento della compravendita. Tuttavia, è importante sapere come viene calcolata: la sua base è la differenza tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita. Maggiore è il valore del bene immobile al momento dell’acquisto, maggiore sarà l’imposta sugli utili da sostanza immobiliare. Tuttavia, da questo importo è ancora possibile detrarre alcune spese. In ogni caso, fino al momento della rivendita della casa, non ci sono altri costi da sostenere.

Molto importante per la parte acquirente; tutti i notai trattengono alla parte venditrice, a titolo fiduciario, l’importo dovuto della tassa. Quando la parte venditrice fornirà la prova del pagamento quest’ultimo riversa alla parte venditrice l’importo trattenuto. Questa formalità è molto importante per la parte acquirente perché in caso che la parte venditrice non paga questa tassa sarà la parte acquirente a doverla pagare.

Per una consulenza con la Property Specialist per l’acquisto della tua casa o per altri investimenti immobiliari, contattaci!

Richiesta informazioni

Ask for information