Case in legno, come si sta evolvendo il mercato delle prefabbricate nel post covid

Il lockdown ha fatto emergere nuove esigenze e abitudini che il vetusto patrimonio edilizio non è in grado di soddisfare.

Gli effetti della pandemia sembrano destinati a cambiare anche in futuro le nostre abitudini. Il mondo e il mercato immobiliare, come anche quello dell’edilizia nello specifico, non fa eccezione. Ecco perché si iniziano a puntare i riflettori sul mondo delle prefabbricate. Ecco cosa ho da dirti sull’argomento come property specialist!

Il nuovo scenario

“Gran parte del patrimonio edilizio italiano risale agli anni ’60 e ’70”, sottolineando come gran parte delle case in cui viviamo non siano in grado di restare al passo con i tempi che evolvono. Mentre sono molti gli aspetti che le case in legno offrono per una migliore qualità della vita domestica: “Le tecnologie utilizzate fanno la differenza, i fabbricati in legno sono dotati di impianti di ricircolo e purificazione dell’aria, rimanere chiusi in un ambiente fatto con materiali naturali come il legno e sistemi aggiunti che garantiscono aria pulita e comfort migliore, in una situazione come quella che abbiamo vissuto, gioca a nostro favore”.

I valori aggiunti

“Tra i più importanti plus di una casa in legno montata con tecniche di edilizia prefabbricata c’è la sostenibilità, la materia prima legno è l’unica che consente di costruire in maniera completamente rinnovabile.

Inoltre anche in termini di consumo energetico permette di avere un risparmio in bolletta molto significativo rispetto ad altri materiali, e a fine ciclo di vita della casa il materiale è riciclabile, in termini assoluti garantiscono un ciclo di vita più vantaggioso”.

Ma non solo. “Abbiamo strutture preesistenti leggere, ottime dal punto di vista antisismico, con un ottima resistenza al fuoco, sono tutte caratteristiche strutturali. Si tratta di un prodotto prefabbricato – ci tiene a sottolineare il presidente di Assolegno – anche se realizzato secondo i desideri e le indicazioni del cliente, prodotto in uno stabilimento e quindi con standard di qualità elevatissimi”.

Altra caratteristica fondamentale delle case in legno è la certezza dei tempi e dei costi: “Questa tecnica di costruzione riduce tempi in cantiere con una certezza per quanto riguarda tempi e costi di realizzazione. Lavorare a secco offre il beneficio del comfort abitativo immediato, appena entrati in casa, mentre un edificio tradizionale entra a regime dopo qualche tempo“.

Richiedi la consulenza dell’esperta in property management e investimenti immobiliari.

Richiesta informazioni

Ask for information