Come negoziare al meglio il prezzo di una casa?

Hai trovato la casa dei tuoi sogni, ma il prezzo di vendita non è in linea con il tuo budget? Non arrenderti subito, magari non è poi così irraggiungibile riuscire a negoziare l’acquisto. Come esperta di property management conosco delle strategie che puoi mettere in pratica per agevolare la contrattazione su un immobile ed arrivare a un accordo vantaggioso per entrambe le parti.

Quando a mettere in vendita una casa è lo stesso proprietario, senza l’ausilio di intermediari come un property specialist, può capitare di imbattersi su prezzi troppo elevati rispetto alla media nell’andamento del mercato immobiliare. Succede raramente, infatti, che acquirente e venditore siano immediatamente d’accordo.

Si apre così una trattativa che potrebbe essere breve oppure tirarsi per le lunghe.

Come fare una proposta di acquisto efficace per giungere alla conclusione della contrattazione?

Nel settore immobiliare la negoziazione sull’acquisto ha i suoi vantaggi in quanto una percentuale di sconto anche minima può avere un’incidenza di rilievo sul prezzo finale.

6 consigli pratici per negoziare il prezzo di un immobile

Al di là del voler risparmiare, si aggiunge un altro aspetto: siamo proprio sicuri che quella casa valga effettivamente il prezzo proposto dal venditore?

Ecco alcuni consigli pratici per negoziare il prezzo di una casa che si vuole acquistare in modo vantaggioso ed in poco tempo:

1. Mostrati interessato…il giusto

È importante far notare il proprio interesse al venditore ponendo dei quesiti pertinenti e finalizzati alla ricerca degli elementi necessari per valutare l’immobile ma anche il venditore.

È bene però non mostrarsi eccessivamente interessati facendo arrivare il messaggio che si sarebbe disposti a tutto pur di avere quell’immobile.

Il venditore potrebbe, infatti, pensare di avere l’intero potere nella gestione delle trattative, per cui risulterebbe più difficile ottenere un prezzo finale vicino alla tua proposta di acquisto.

2. Raccogliere informazioni sul venditore

Cercate di capire con quale tipo di venditore hai a che fare. L’immobile potrebbe essere una casa ricevuta in eredità di cui sono proprietari più fratelli, magari in lite tra loro, e hanno urgenza di vendere. Oppure, il venditore è in difficoltà economica e ha bisogno di liquidità immediata.

Si possono configurare, quindi, una serie di situazioni che, se riesci a captarle, possono essere usate a tuo vantaggio.

A tal fine, è preferibile richiedere una visura catastale dell’immobile in modo da sapere, preliminarmente, quanti e quali sono i soggetti che risultano intestati dell’immobile di vostro interesse.

3. Formulare una proposta di acquisto convincente

Come anticipato, la tua proposta di acquisto deve essere realistica. Se i tuoi dubbi sul prezzo di vendita vengono confermati visionando l’immobile, è importante effettuare una valutazione più approfondita in modo da dare avvio, con cognizione di causa, ad un’eventuale trattativa.

Per poter negoziare in modo efficace è necessario, infatti, informarsi sul valore effettivo dell’immobile. Soltanto così è possibile capire quanto si discosti dal prezzo di vendita. Un servizio utile è la stima immobiliare che ti consentirà di capire il reale valore di mercato sulla base di dati ufficiali e non della valutazione effettuata dal venditore o del property specialist.

4. Analizzare la planimetria catastale e la visura catastale immobile

Per approfondire la valutazione immobiliare sulla base anche della planimetria catastale è possibile richiedere online una valutazione immobiliare. Questo servizio fornisce una indicazione del valore di mercato basato su dati ufficiali di un immobile a destinazione residenziale, commerciale, terziaria o produttiva.

Si ottiene così un report con un range di valutazione (valore minimo e massimo) dei valori immobiliari di compravendita e di locazione di una singola unità immobiliare. Se, invece, si ha la necessità di ottenere il preciso valore nel mercato immobiliare di una specifica unità, è possibile eseguire una valutazione immobiliare attraverso la misurazione e quantificazione della superficie dell’unità immobiliare sulla base della relativa planimetria catastale e della visura storica catastale.

5. Far capire che la vostra proposta di acquisto è la migliore

È importante spiegare al venditore perché la tua proposta di acquisto sia la migliore. Puoi dirgli ad esempio che, dato lo stato nel quale si trova l’immobile, non riceverebbe un’offerta più vantaggiosa e che inoltre hai la piena disponibilità del capitale necessario per concludere in tempi brevi la trattativa.

Si tratta, quindi, di una serie di informazioni che forniscono al venditore la certezza di una liquidazione immediata del prezzo di vendita.

6. Mettere dei limiti temporali

Affinché la trattativa immobiliare si concluda nel minor tempo possibile, puoi indicare al venditore un termine massimo per l’accettazione della proposta di acquisto. Stiamo parlando di 3/5 giorni per valutare al meglio vostra controfferta, oltre i quali si rinuncia all’acquisto.

Perché il Property Specialist

Il Property Specialist è quindi in grado di offrire servizi legati all’acquisto, alla vendita ed alla locazione degli immobili in modo che il cliente può, se vuole, avere un solo interlocutore di riferimento pronto a soddisfare tutte le sue esigenze.

Come Property Specialist la mia mission è seguire, con una partnership d’eccellenza, ogni operazione, dal primo incontro fino alla conclusione del contratto.

In questo modo i miei clienti beneficiano di un sistema integrato di competenze per il sistema immobiliare, nell’ambito della consulenza, gestione ed intermediazione. Contattami!

Richiesta informazioni

Ask for information