Le cose da sapere prima di trasferirsi in Svizzera

Il fenomeno migratorio verso la Svizzera è presente da tantissimi anni e, nonostante questo Paese sia – spesso – non troppo amato per il suo clima o per il suo altissimo costo della vita, tanti desiderano andare a vivere in Svizzera.
Infatti non solo la Svizzera è uno dei Paesi di maggiore emigrazione nel Mondo, ma si tratta anche di una Nazione che ad oggi, si trova al 5º posto nella classifica dei Paesi con la migliore qualità di vita del Mondo, ossia una delle principali motivazioni che la rendono appetibile sia in Italia ma anche all’estero in generale. Ci sono però alcune cose che dovresti sapere prima di trasferirti in Svizzera, ecco quali.

Perché la Svizzera


La Svizzera è un Paese poco distante dai confini italiani, ma che quasi non conosce o non ha mai conosciuto crisi economica. Una Nazione capace di offrire una qualità della vita molto alta, efficienza e stabilità politica, un livello di disoccupazione quasi inesistente e alcuni degli stipendi più alti del Mondo.
Quindi, comprare casa in Svizzera può essere una buona idea, in quanto ha anche un ottimo sistema sanitario, scuole, università di alto livello e vantaggi fiscali; questo Paese è l’ideale sia per chi desidera trascorrere le vacanze, sia per chi decide di intraprendervi un’attività commerciale e fare degli investimenti immobiliari.

Cosa serve per acquistare casa in Svizzera

Per tutti coloro che desiderano lavorare e vivere in Svizzera, sarà necessario richiedere, alle autorità Cantonali del Comune in cui verrà preso il domicilio, il permesso di soggiorno B, che avrà validità di 5 anni. Quest’ultimo verrà rilasciato a fronte di dimostrazione di avere un contratto di lavoro (o di avere aperto un’attività in proprio).
Trascorsi i 5 anni, il permesso B è rinnovabile, dopo di che, se si continua a lavorare su territorio elvetico, sarà rilasciato il permesso C (permesso di domicilio).
Le persone con permesso C godranno di un diritto di soggiorno illimitato e non vincolato.
Una volta ottenuto il permesso B, sarà possibile affittare o acquistare un’immobile.
Anche un cittadino UE che vuole vivere in Svizzera senza aprire un’attività lavorativa, può comprare una casa, poiché i cittadini degli Stati UE e AELS che non svolgono attività lucrativa hanno diritto al permesso B senza attività, se dimostrano di disporre di mezzi finanziari sufficienti e di un’assicurazione malattia e infortuni che copra tutti i rischi.

Trasferire la residenza in Svizzera e acquistare una casa vacanze


Perciò, gli stranieri senza permesso di soggiorno B o C non potranno acquistare un’abitazione in Svizzera come residenti, ma solo come casa di vacanza, da fruire per non oltre 3 mesi continuativi. Per tutti coloro che vogliono acquistare una casa per vacanza, ci sono delle limitazioni. L’immobile deve trovarsi in una zona designata dalle autorità cantonali come insediamento turistico, soggetta a contingenti.
Gli appartamenti di vacanza, inoltre, non possono essere affittati a terzi per lunghi periodi (come un anno), ma solo per periodi brevi.
Per l’acquisto di abitazioni di residenza, i cittadini in possesso dei permessi di soggiorno (B O C) hanno gli stessi diritti dei cittadini elvetici.
Anche i cittadini stranieri (non UE e non AELS) che vivono in Svizzera, ma non hanno ancora ottenuto il permesso di domicilio C, possono comprare un’abitazione senza autorizzazione nel loro luogo di residenza.
Prima di acquistare un’abitazione o un appartamento è buona norma verificare, presso l’autorità competente (registro fondiario o ispettorato del registro fondiario) se sono presenti tutte le condizioni necessarie affinché sia possibile procedere all’acquisto del bene.

Berna
Berna


Tassazioni per chi possiede una casa in Svizzera


Chi risiede in Svizzera paga le tasse a tre livelli:


• imposta federale diretta;
• imposte cantonali;
• imposte comunali.


L’imposta federale è determinata dal reddito, mentre le altre due sono determinate dal reddito e dalla “sostanza”, ovvero sia dal patrimonio costituito da risparmi, titoli, immobili e altri beni di valore.
In pratica il cittadino compila una sola dichiarazione, dove agli imponibili che ne risultano sono applicate le aliquote cantonali e federale, mentre l’imposta comunale viene ricavata applicando un coefficiente, chiamato moltiplicatore, agli importi dovuti al Cantone. E’ quindi facilmente intuibile come possedere una casa di residenza incida sul reddito.
Anche i proprietari stranieri di case di vacanze in Svizzera sono soggetti a tassazione annuale dell’immobile. L’imposta varia da Cantone a Cantone. A titolo esemplificativo, in Ticino le tasse annuali sono pari a circa l’1.3% del prezzo della compravendita.
Inoltre alcuni Cantoni prevedono un’ulteriore imposta specifica sulla proprietà fondiaria, detta imposta immobiliare. In questo caso l’aliquota viene applicata al valore di stima dell’immobile, a prescindere dai debiti che gravano su di esso.
A beneficiare di questa imposta sono per lo più i Comuni, che in alcune legislazioni hanno facoltà di rinunciarvi. Superato lo scoglio burocratico, e una volta sviscerata la questione tributaria, non resta altro che scegliere la propria casa ideale.

In che zona acquistare


Il mercato immobiliare in Svizzera, e in particolar modo in zone di confine come il Canton Ticino, è molto fiorente. Nei comuni che incorniciano Lugano sono numerosi i complessi residenziale di nuova edificazione, adatti a soddisfare tutte le esigenze.
Soprattutto nei dintorni di Lugano, sarà facile trovare appartamenti di lusso in vendita, mentre se si desidera acquistare una proprietà singola, cioè una villa con giardino, bisognerà spostarsi in zone più tranquille e dislocate rispetto al capoluogo.

Richiedi la consulenza sella property specialist.

Richiesta informazioni

Ask for information