Legionella, agevolazioni fiscali per l’innovazione tecnologica

In questo periodo, dove l’aspetto sanitario è sotto la lente di ingrandimento, ritengo opportuno affrontare determinati argomenti e tra questi sicuramente quello della legionella, molto legato al mercato immobiliare e agli investimenti in immobili di lusso e non solo.

La legionellosi è nello specifico un’infezione polmonare causata dal batterio Legionella Pneumophilia.

La legionella è presente e si sviluppa negli ambienti acquatici naturali ed artificiali: acque sorgive, comprese quelle termali, fiumi, laghi.

Da questi ambienti raggiunge quelli artificiali, come condotte cittadine ed impianti idrici degli edifici, i serbatoi, le tubature, le fontane e piscine, le quali possono agire come amplificatori e disseminatori del microrganismo.

La legionellosi viene normalmente acquisita per via respiratoria mediante inalazione, aspirazione e dopo un periodo di incubazione si manifesta come una polmonite infettiva che può portare a diverse complicazioni.

Il disinfettante di cui voglio parlare è un liquido trasparente, 100% biodegradabile ed è letale per i batteri che vivono nell’acqua.

La prevenzione

La prevenzione si basa essenzialmente sulla corretta progettazione e realizzazione degli impianti, oltre all’adozione di misure preventive, quali la disinfezione continua tramite un corretto dosaggio.

Questi sistemi di disinfezione preventiva eliminano i virus, germi e batteri, ecco perché sono un’ottima soluzione per i gestori dei Servizi Idrici Integrati.

Sono anche un’ottima soluzione eco sostenibile in quanto propongono soluzioni efficienti ed economiche per edifici pubblici, come gli ospedali, case di cura, R.S.A, scuole, condomini.

Ad esempio, combattere la legionella è molto costoso, infatti i batteri sono protetti dai residui che si formano all’interno delle tubazioni dell’acqua, il cosiddetto biofilm.

Il biofilm è resistente sia alle basse che alle alte temperature ed è resistente anche agli ambienti sia fortemente acidi che basici, ed ecco perché la distruzione dei batteri e dei virus si rivela costosa e dannosa per l’ambiente.

La soluzione ecologica

La soluzione ecologica è rappresentata dai sistemi che assicurano la rimozione del biofilm e la distruzione del terreno fertile per la legionella, che al posto di utilizzare prodotti chimici dannosi per l’ambiente, questi sistemi producono IPOCLORITO di SODIO, una soluzione disinfettante naturale atossica.

Stesso discorso vale per le piscine pubbliche, fisioterapeutiche, spa con centri benessere, consumano grandi quantità d’acqua con temperatura compresa tra 5 °C e 40 °C.

Questa è la temperatura ottimale per la proliferazione di germi e batteri, e dato che si sta parlando di strutture che per legge devono obbligatoriamente combattere germi e batteri dannosi, l’IPOCLORITO di SODIO è sicuramente un modo efficace ed ecosostenibile, che permette per altro di evitare le conseguenze che derivano dall’utilizzo di sostanze chimiche.

Questo tipo di soluzione può essere utilizzata negli hotel, nei parchi acquatici, in quanto consentono costi di manutenzione molto bassi grazie alla produzione in loco di IPOCLORITO di SODIO, infatti dopo la messa in funzione ed il collaudo del sistema è necessario solo riempire di sale il serbatoio.

I benefici

I benefici si possono avere anche nel settore industriale, in quanto la rimozione del biofilm nelle torri di raffreddamento e negli scambiatori di calore industriali porterà una maggiore efficienza e un minore consumo di energia.

Questi sistemi sono completamente automatici e non danneggiano salute ed ambiente, e tutto questo è possibile grazie all’uso del disinfettante che viene prodotto in loco tramite l’elettrolisi di sale ed acqua.

Inoltre è possibile ottenere importanti agevolazioni fiscali per l’innovazione tecnologica prevista dal Piano Transizione 4.0. Per maggiori informazioni contatta la property specialist.

Ecco alcuni articoli che potrebbero interessarti:

Richiesta informazioni

Ask for information