Locazione procedure per il contratto di affitto locatore/locatario

Per il locatore il compito più difficile è trovare un inquilino che abbia rispetto per la cosa locata e che sia “solvibile”.

Come prevede la Legge, ci sono alcuni passaggi burocratici da seguire sia per il locatore, sia per l’inquilino.

Qui di seguito forniamo le best pratices per procedere alla stipula del contratto di affitto.

LOCATORE: FASE 1 – analisi dei documenti

Il locatore, per la prima valutazione, può richiedere al futuro inquilino:

– una copia del documento di identità sia del locatario ed eventuali conviventi

– l’estratto ufficio esecuzioni

– le ultime 3 buste paga

LOCATORE FASE 2 – stesura del contratto di affitto

Il locatore, se tutto è andato bene nella fase 1, passa alla stesura del contratto di affitto allegando piantina dell’appartamento/casa, cantina ed eventuale posteggio.

LOCATORE FASE 3 – Garanzia di affitto

Ci sono due varianti per il deposito della garanzia di affitto:

Prima variante:  

Versamento a contanti delle mensilità che possono variare da una mensilità ad un massimo di tre mensilità, per i contratti di affitto non commerciali. Mentre quelli commerciali il locatore può richiedere al massimo 4 mensilità. In questo caso, per Legge, il locatore deve provvedere all’apertura di un conto di garanzia affitto presso la banca e vincolare l’importo versato dal locatario.

Seconda variante:

Si può stipulare una polizza tramite Swiss caution, assicurazioni, ecc

LOCATORE FASE 4 – Cambio intestazione utenze

Il locatore deve annunciare agli uffici preposti, ad esempio Luce, il cambio di intestazione del contratto e fornire il nominativo a quest’ultimi.

Mentre per il locatario le pratiche che deve effettuare e che deve ricordare sono:

– versamento garanzia affitto oppure una stipula di una polizza assicurativa

– annunciarsi al nuovo comune di residenza e ricordarsi di riempire il formulario di partenza entro entro 8
  giorni prima della partenza dal comune

– fornire al locatore la copia della polizza assicurativa di Responsabilità Civile + economia domestica.

Secondo la Legge non è obbligatoria, ma è fortemente consigliata averne una in quanto il locatario è responsabile civilmente quando quest’ultimo è tenuto a risarcire un danno che ha causato ad esempio all’interno dell’appartamento in modo volontario o involontario.

Il mio ruolo di property specialist esperta di investimenti immobiliari include anche le procedure sul contratto di affitto locatore e locatario. Per maggiori informazioni contattaci!

Richiesta informazioni

Ask for information